Il Comune di Milano per la Cultura
Trentamila metri di cultura fuori dal centro
E la Fabbrica del Vapore raddoppia entro l’estate
Pubblicato: 19/02/2013 09:41:00

MILANO - Non solo centro, storicamente già ad alta densità di sale, musei, teatri e location di vario genere. La cultura va alla conquista anche di pezzi di città più periferici fuori dai confini della Cerchia. Dalla Fabbrica del Vapore, che in estate raddoppierà i suoi spazi, ai progetti pronti per il Palazzo delle scintille, a Citylife, e all’ex Ansaldo: per la fine di quest’anno Palazzo Marino assicura alla città luoghi inediti, o rigenerazioni di vecchi, dedicati alla cultura. Un piano da oltre 30mila metri quadri di nuova creatività.
L’operazione punta a dare una risposta alla processione di richieste di spazi da parte di associazioni e privati per eventi di vario genere anche più in periferia. A caccia di luoghi, per esempio, la rete dei Festival di cinema o quella di musica contemporanea. «Puntiamo ad accrescere la densità espositiva di Milano anche fuori dal centro — spiega l’assessore alla Cultura, Stefano Boeri — . È un segnale chiaro che questa amministrazione pensa anche a luoghi più periferici pur in tempi di crisi e casse semivuote». Una città affamata di luoghi per la cultura, per i giovani, per l’ingegno, Milano. E, in quest’ottica, una delle rinascite su cui l’amministrazione conta molto è quella che coinvolgerà la Fabbrica delVapore. Una struttura che raddoppierà nei prossimi mesi. Da giugno verranno messi a bando nuovi spazi da poco terminati: dalla ristorazione all’esposizione, in tutto sono settemila metri quadri disponibili — alcuni su via Messina altri sul piazzale riaperto dopo i lavori per il metrò — da dedicare a nuove attività che si sommeranno ai novemila già utilizzati per i laboratori. Sedicimila metri quadri in tutto per la città e le sue idee, compresi i progetti legati all’incubatore di imprese creative (un progetto in corso assieme all’assessorato al Lavoro) e spazi per concerti e musica.
Una missione simile a quella rivestita oggi dalle Officine creative all’ex Ansaldo. È qui che da settembre il Comune lancerà un altro bando per aprire alla città anche il secondo e il terzo piano, altri tremila metri quadri di via Tortona già viva sudue piani tra musica ed eventi. È in questo nuovo polo culturale che il 7 dicembre, peraltro, verrà inaugurato il nuovo Museo delle Culture firmato da David Chipperfield. Molto prima, in primavera, aprirà anche l’ex fornace sui Navigli, un centro policulturale che nelle intenzioni del Comune e del quartiere vuole essere non tanto una biblioteca rionale ma, in una zona invasa da locali notturni, più un luogo di movida alternativa, più celebrale. Sempre a marzo anche la Rotonda della Besana si trasformerà definitivamente in un polo per bambini grazie all’attività della Fondazione del museo dei bambini, il Muba. È questione di settimane e sarà pronto pure il bando che disegnerà il futuro del Padiglione 3 di Citylife: 12mila metri quadri per la moda, il costume e la cultura.
 

Fonte: la Repubblica Milano
Ebook_antonucci
Comunicati stampa
25/03/2015 23:31 - LAVORO AGILE. UNA GIORNATA SPECIALE IN 300 UFFICI DA MILANO A CATANIA
25/03/2015 23:30 - SALUTE. FARMACIE COMUNALI APERTE PER ESAMI GRATUITI AI MILANESI
25/03/2015 23:30 - AMBIENTE. IL COMUNE ADERISCE ALL’INIZIATIVA “EARTH HOUR”
23/03/2015 21:30 - CONSIGLIO COMUNALE. DIMEZZATO IL NUMERO DELLE BENEMERENZE CIVICHE
23/03/2015 21:29 - MILANO. PISAPIA: "GRAZIE A CHI MI HA ESPRESSO STIMA E APPREZZAMENTO"
Mostra tutti i comunicati
I nostri link
Tag cloud
Cerca negli articoli
Mailing list
Rss
Movimento Milano Civica
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact