Primarie per la Regione Lombardia
Le primarie incoronano Ambrosoli che conquista il 58% dei voti
Affluenza sopra le attese con 150mila votanti
Pubblicato: 16/12/2012 08:59:00

MILANO- Un risultato prevedibile e insieme una sorpresa. L’avvocato espressione della società civile Umberto Ambrosoli sarà il prossimo candidato alla carica di presidente della Regione Lombardia del centrosinistra, eletto con il 57,6 per cento delle preferenze. Mentre il candidato più di sinistra della coalizione, il giornalista economico Andrea Di Stefano, si è piazzato al secondo posto con un ottimo e per certi versi inaspettato 23,3 per cento. La terza candidata, la ginecologa Alessandra Kustermann, segue di poco con il 19,1 per cento delle preferenze.
L’altro responso atteso, e pure un po’ temuto, era quello della partecipazione. La coalizione aveva fissato l’asticella a 100mila. Al di sopra sarebbe stato un successo, al di sotto un flop. L’asticella è stata superata agevolmente: sono andate a votare oltre 150mila persone, di cui 42mila a Milano. Un risultato molto lontano dai 440mila delle primarie dello scorso 25 novembre, ma i fattori che hanno giocato contro all’ultima consultazione erano diversi: la stanchezza generale (terzo voto in meno di un mese), la scelta del sabato al posto della domenica, il minor battage mediatico della corsa al Pirellone, la vicinanza con le festività natalizie e infine la neve e il grande freddo di ieri.
I risultati danno segnali differenti se si raffronta Milano con il resto della Regione. Nel capoluogo infatti la candidatura di Ambrosoli è meno forte: totalizza un 51 per cento, a dispetto del 29 per cento di Di Stefano e del 20 della Kustermann. In provincia va meglio Kustermann e peggio Di Stefano, mentre vola Ambrosoli. Per l’avvocato risultato quasi bulgaro a Mantova (77 per cento) e un 69 per cento a Brescia.
Felice il sindaco Giuliano Pisapia: «Da domani si riparte tutti insieme. L’ampia coalizione di centrosinistra dovrà non solo vincere le elezioni amministrative per knock-out degli avversari, ma convincere i lombardi della bontà dell’alternativa proposta». Il segretario della Cgil di Milano Onorio Rosati dice che «ora serve tanto lavoro e unità per vincere, partendo da una collaborazione tra i protagonisti delle primarie». L’assessore milanese del Pd Stefano Boeri — sostenitore di Di Stefano — parla di voto indiscutibile che premia un candidato fortissimo, mentre la capogruppo in Regione di Sel Chiara Cremonesi guarda avanti: «Spero che Di Stefano sia il nostro capolista ». Anche se il giornalista in realtà era appoggiato ufficialmente solo da Prc e Alba.
La giornata di passione del centrosinistra è stata resa più “eroica” del solito per via del grande freddo. Nei pochi gazeboallestiti all’aperto i volontari sono rimasti svariate ore dietro ai banchetti e agli scatoloni con il termometro sotto lo zero. Con scene molto Peppone e don Camillo: «La mattina ci siamo ritrovati di fronte, noi e quelli della Lega Nord — racconta il segretario del Pd di Cremona Titta Magnoli — . È andata a finire che ci hanno dato una mano a spalare il ghiaccio. Sui giornali ce ne diciamo di tutti i colori. Poi ci si rende conto che siamo gli unici vivi sul territorio, innamorati disperati per la politica». A Sondrio ha nevicato tutta la mattina, «davvero un freddo cane — commenta Angelo Costanzo — eppure una signora di 95 anni è arrivata da sola, ha votato, poi ha preso il telefono e ha chiamato il figlio: “Sbrigati, andiamo a fare la spesa”». Qua è là alcuni seggi sono stati spostati al coperto all’ultimo minuto, altri invece sono rimasti in mezzo alle vie principali, apprezzati dai cittadini: un po’ di shopping natalizio e poi due minuti di operazioni per votare. A Milano in piazza Frattini il gazebo era meno spartano, riscaldato dai funghi a gas montati alle sei del mattino. «Alle 7.50 c’erano già tre persone che aspettavano la nostra apertura», diceva un volontario. Alle 21 tutto già smontato: tocca pensarealle “secondarie”.

di Matteo Pucciarelli
 

Ebook_antonucci
Comunicati stampa
25/03/2015 23:31 - LAVORO AGILE. UNA GIORNATA SPECIALE IN 300 UFFICI DA MILANO A CATANIA
25/03/2015 23:30 - SALUTE. FARMACIE COMUNALI APERTE PER ESAMI GRATUITI AI MILANESI
25/03/2015 23:30 - AMBIENTE. IL COMUNE ADERISCE ALL’INIZIATIVA “EARTH HOUR”
23/03/2015 21:30 - CONSIGLIO COMUNALE. DIMEZZATO IL NUMERO DELLE BENEMERENZE CIVICHE
23/03/2015 21:29 - MILANO. PISAPIA: "GRAZIE A CHI MI HA ESPRESSO STIMA E APPREZZAMENTO"
Mostra tutti i comunicati
I nostri link
Tag cloud
Cerca negli articoli
Mailing list
Rss
Movimento Milano Civica
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact