Inizia il monitoraggio del territorio
Arrivano (tornano) i vigili di quartiere
Sono 384 e hanno compiti di vigilanza della comunità, non di pronto intervento
Pubblicato: 03/12/2012 21:07:00

MILANO - Lunedi 26 novembre si è svolta la conferenza stampa per la presentazione dei Vigili di quartiere con relativo comunicato stampa il quale, focalizzandosi sul numero degli interventi effettuati dai VV nel primo mese di attività ha tralasciato alcuni aspetti importanti che meglio ne avrebbero comunicato la funzione. In breve Milano è stata coperta da una vera attività di monitoraggio del territorio con il servizio avviato dal 1° novembre nelle 9 zone suddivise ia loro volta in ben 89 quartieri.
E' dal mese di novembre che 384 vigili camminano nelle strade di Milano dalle 7.30 alle 19.30 riconoscibili e disponibili, selezionati in base alle loro conoscenze specifiche dei quartieri.
Hanno tutti svolto un corso di formazione apposito e sono provvisti di un vademecum di comportamento e di intervento per azioni sempre più mirate nei quartieri.
Ricoprono compiti inerenti la vivibilità, il degrado, le anomalie stradali, la sicurezza urbana percorrendo le vie, presenziando ingresso e uscita dei ragazzi dalle scuole, controllando l'abusivismo nei mercati e l'accattonaggio.
Da sottolinearsi che i vigili di quartiere non sono dedicati per il pronto intervento, per il quale rimane sempre il numero apposito per le emergenze 118. 
I gruppi dei VV di zona sono quindicinalmente in contatto con i rispettivi presidenti dei consigli di zona per ricevere segnalazioni provenienti dagli abitanti dei quartieri e in ogni zona di Milano hanno una propria sede per i contatti con gli abitanti.
Quindicinalmente viene studiata una rotazione del piano di vie da monitorare nei quartieri nei quali distribuiscono i biglietti da visita a negozianti, portinerie e abitanti con telefono, indirizzo e orario di ricevimento nella sede di zona.
Sono forniti di una scheda di percorso da riempire per la raccolta segnalazioni e sono in coordinamento e in link diretto con gli ispettori dell'AMSA per le segnalazioni di rifiuti abbandonati
Devono in pratica essere una vigilanza di comunità. Un bel progetto finalmente avviato con abbondanza di sostegni pubblicitari nonostante le ristrettezze economiche ben conosciute e pian piano depliants poster e locandine saranno distribuiti. Ottimo anche il sito internet all’interno del portale del Comune di Milano, è già on line la sezione (banner a destra) "Vigili di Quartiere" pieno di informazioni su indirizzi sedi, orari contatti e cartine delle zone interattive. Si può agevolmente venire a conoscenza dei limiti delle 9 zone di Milano con il dettaglio delle strade, così chiunque può capire a quale quartiere appartiene e la zona di riferimento. Speriamo che in breve anche Milano abbia a modo suo il Bobby inglese, el ghis milanes che tanti ricordano ancor oggi!

di Antonietta Innocenti

Ebook_antonucci
Comunicati stampa
25/03/2015 23:31 - LAVORO AGILE. UNA GIORNATA SPECIALE IN 300 UFFICI DA MILANO A CATANIA
25/03/2015 23:30 - SALUTE. FARMACIE COMUNALI APERTE PER ESAMI GRATUITI AI MILANESI
25/03/2015 23:30 - AMBIENTE. IL COMUNE ADERISCE ALL’INIZIATIVA “EARTH HOUR”
23/03/2015 21:30 - CONSIGLIO COMUNALE. DIMEZZATO IL NUMERO DELLE BENEMERENZE CIVICHE
23/03/2015 21:29 - MILANO. PISAPIA: "GRAZIE A CHI MI HA ESPRESSO STIMA E APPREZZAMENTO"
Mostra tutti i comunicati
I nostri link
Tag cloud
Cerca negli articoli
Mailing list
Rss
Movimento Milano Civica
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact