Città della Salute, Pisapia rompe con Formigoni
Lettera al governatore: hai ridotto il dibattito a un'asfittica questione tecnico-urbanistica
Toni duri del Sindaco nei confronti del decisionismo di Formigoni
Pubblicato: 01/06/2012 01:34:00

MILANO - Una notte di riflessione sulla Città della Salute: e ora Giuliano Pisapia fa un passo indietro. Dopo avere siglato martedì un comunicato stampa congiunto con il governatore Roberto Formigoni sul rinvio al 13 giugno della decisione sull'area dove fare sorgere l'Istituto dei Tumori e il neurologico Besta, il sindaco va alla rottura con il Pirellone: «Milano non ritiene di poter continuare in quella che viene sempre più spesso dipinta come una mera competizione tra aree, riducendo così un dibattito importante e necessario ad un'asfittica questione tecnico-urbanistica».

Lo strappo è contenuto in una lettera inviata ieri da Pisapia al presidente della Regione, cui spetta la scelta finale sul trasloco dei due istituti scientifici. «Alla luce dell'incontro che abbiamo avuto sulla realizzazione del progetto Città della Salute , ritengo a questo punto necessario e non più rinviabile esporti alcune riflessioni e informarti sulle determinazioni che ho inteso assumere», scrive Pisapia. Le questioni che il sindaco mette sul tavolo sono principalmente due: la necessità di un dibattito istituzionale che vada oltre il balletto sulle aree (Milano/Sesto San Giovanni) e i tempi stabiliti da Formigoni per la scelta. «In primo luogo, e indipendentemente dalle semplificazioni utilizzate nelle comunicazioni successive al tavolo istituzionale - scrive Pisapia - il Comune di Milano non ha chiesto tempo solo per porre in essere adempimenti riferiti all'area, ma ha invece sottolineato l'esigenza di avviare il nuovo iter procedurale, mantenendo al tavolo sia il Comune di Sesto San Giovanni sia quello di Milano con l'obiettivo di definire il progetto più idoneo per un polo ospedaliero di eccellenza come quello in discussione». Per il sindaco, a tal proposito, il venir meno della presenza dell'ospedale Sacco (inizialmente compreso nel progetto) non può essere considerata una questione di secondaria importanza.

Di qui, l'accusa pesante rivolta a Formigoni: «È evidente che la tua decisione di indicare una data vicina e tassativa, diversa da quella da noi indicata, quale è il 13 giugno (Pisapia aveva indicato la data del 30, ndr) rende impossibile ogni confronto, fa apparire come già assunta, nei fatti, la decisione». Per il sindaco, dunque, il governatore della Lombardia avrebbe già di fatto scelto di fare traslocare l'Istituto dei Tumori e il neurologico Besta a Sesto San Giovanni: per l'ex area Falck, infatti, tutti i documenti sulla disponibilità e sui piani di bonifica son pronti, mentre Palazzo Marino deve ancora perfezionare la dichiarazione impegnativa del ministero della Difesa, proprietario della caserma Perrucchetti di piazza d'Armi, cioè della sede proposta da Milano per ospitare la Città della Salute.

«Ti comunico, quindi, che rimetto sin da ora alla tua responsabilità ogni decisione in merito al progetto Città della Salute - è l'affondo di Pisapia -, impegnandomi a seguire con ogni strumento a disposizione la vicenda, affinché non vada dispersa o impoverita l'eccellenza medica milanese, anche a tutela degli utenti, dei cittadini, dei lavoratori del settore e della stessa città (...). Non mi pare possibile che si proceda in questa difficile congiuntura senza condividere un progetto complessivo per la sanità che non riguarda solo la città di Milano ma (...) l'intero Paese». Danilo Galvagni, segretario generale della Cisl, incalza: «Auspichiamo che il nuovo complesso, che accoglierà al suo interno l'Istituto dei Tumori e il neurologico Besta, rimanga nei confini di Milano. Ma chiediamo alle istituzioni di passare dalle parole ai fatti».

Simona Ravizza

Fonte: corriere Milano
Ebook_antonucci
Comunicati stampa
25/03/2015 23:31 - LAVORO AGILE. UNA GIORNATA SPECIALE IN 300 UFFICI DA MILANO A CATANIA
25/03/2015 23:30 - SALUTE. FARMACIE COMUNALI APERTE PER ESAMI GRATUITI AI MILANESI
25/03/2015 23:30 - AMBIENTE. IL COMUNE ADERISCE ALL’INIZIATIVA “EARTH HOUR”
23/03/2015 21:30 - CONSIGLIO COMUNALE. DIMEZZATO IL NUMERO DELLE BENEMERENZE CIVICHE
23/03/2015 21:29 - MILANO. PISAPIA: "GRAZIE A CHI MI HA ESPRESSO STIMA E APPREZZAMENTO"
Mostra tutti i comunicati
I nostri link
Tag cloud
Cerca negli articoli
Mailing list
Rss
Movimento Milano Civica
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact