Appello al Sidaco
Caro Pisapia, a proposito di Piazza Castello......
Elisabetta Strada. " Abbiamo il dovere di puntare alto e volere il bello, in ogni iniziativa che facciamo"
Pubblicato: 24/05/2014 10:55:00

MILANO - Ogni fine settimana sono programmate iniziative culturali, sportive, ricreative per i cittadini milanesi una più interessante dell'altra. Non solo Piano City, la seguitissima manifestazione che ha riempito di musica i parchi e le vie cittadine dal 16 al 18 giugno, ma, per dare un esempio, ieri è iniziato il festival itinerante “100 Violoncelli” una non-stop musicale che invaderà gli spazi del Teatro dell’Arte e della Triennale, fino a domenica e contemporaneamente è stata inaugurata la mostra Spasibo di Davide Monteleone nel Museo Francesco Messina. Dal 26 maggio al 1 giugno avremo  Il teatro scende in piazza – Identità Milano” un ricco programma di spettacoli gratuiti che racconterà tra danza, musica, azioni sceniche la città e la sua storia, realizzati da Milano Teatro Scuola Paolo Grassi nell’ambito del progetto Brand Milano. Insomma "La nostra amministrazione sta facendo molto. E molte cose bellissime."

Così afferma la nostra Elisabetta Strada, capo gruppo del Patto civico x Pisapia in consiglio comunale e socia di MMC, nella sua lettera-appello a Pisapia e agli assessori interessati della Giunta, dove li invita a riprogrammare le iniziative riguardanti la pedonalizzazione di piazza Castello all'insegna del bello e della condivisione coi cittadini. Infatti la manifestazione Bancarelle Città di Milano in programmazione fino al 6 giugno con apertura tutti i giorni dalle 9 di mattina a mezzanotte, ha suscitato molteplici critiche per il degrado provocato dalla presenza di banchi di porchetta, di bombole del gas deposte sulle aiuole, di immondizia lasciata plain air. Critiche che partono anche da coloro che avevano votato e sostenuto Pisapia e che, favorevoli all'area C, non erano preventivamente contrari alla pedonalizzazione della piazza. Critiche che non possiamo che condividere dato che come Elisabetta non possiamo dimenticare che Milano è anche la città del Rinascimento, del design, della moda, della creatività, della bellezza.

 

Alla c.a. Sindaco Giuliano Pisapia
Alla c.a ViceSindaco Ada Lucia De Cesaris
Alla c.a. Assessore Mobilità Pierfrancesco Maran
Alla c.a. Assessore Benessere e Tempo Libero Chiara Bisconti
Alla c.a. Assessore Commercio e Turismo Franco D’Alfonso

Milano, 17 Maggio 2014
Caro Sindaco, caro Pier, cara Lucia, cara Chiara e caro Franco,
 ieri sera sono stata all'inaugurazione di Piano City. Concerto Piano Gli Africain con Einaudi al Parco Sempione. Una serata magica. Musica bellissima. Ma la cosa più bella è stato il clima che si respirava durante il concerto e la cornice nella quale si teneva. Il parco pieno di persone. Italiani e non. Anziani. Adulti, ma anche moltissimi giovani e tante famiglie con bambini. Molti plaid sul prato sul quale in tanti erano seduti. Il tramonto. Lo sfondo dell'arco della Pace da un lato, del Castello dall'altro. L'illuminazione del palco. La struttura del palcoscenico su tre piani. Una meraviglia. Mi sono emozionata in tanti momenti. Una serata magica. Completamente gratuita. Completamente riuscita. Completamente aperta, accogliente e per tutti. Bellissima. Di altissimo livello e qualità. Complimenti a chi l'ha organizzata.
 Alla  fine del concerto una voce ha invitato tutti gli spettatori a raccogliere eventuali rifiuti per non lasciare sporco il luogo. Una lezione di gran civismo e degna delle iniziative che spesso invidiamo alle altre città internazionali.

Tutto questo mi fa pensare e credere che anche Milano può essere all'altezza. Anzi Milano è già all'altezza e può competere con Londra, Parigi, NY....



Poi mi allontanano e arrivo in Piazza Castello. I mercatini che occupano la piazza rinnegano il mio pensiero sopra esposto. Il problema non è la porchetta che viene venduta. Il problema è che sono una porcata. Sono orribili. Tutti diversi. Brutti. Sciatti. Disordinati. Una musica continua differente da banco a banco, fa da sfondo. Immondizia gettata dietro ai banchi e per terra. Bombole del gas dietro ai vari banconi… Vi allego qui sotto delle fotografie.
Nei giorni scorsi c'era lo spazio del Lego. Bellissima idea. Peccato però che si vedevano bambini rotolare sull'asfalto e non in spazi adeguatamente costruiti.


È stato votato un odg in CC nel quale si raccomanda la tutela del decoro e della bellezza della piazza.


Le azioni che vengono organizzate sembrano dettate dalla necessità di riempire un progetto partito senza programmazione, più che da una strategia a lungo termine. Stiamo improvvisando un riempimento di uno spazio.
Ben vengano le iniziative della Coldiretti, di Cyclopride ecc, perché rientrano nello spirito della pedonalizzazione. Nella accoglienza di tanti cittadini durante il fine settimana.

Ma il mercato cosi no e tantomeno i bambini sull'asfalto, tutto questo non rientra in una strategia di decoro, bellezza, ne tantomeno a quanto chiedono i cittadini.
Milano è la città della gente. E deve essere delle persone. Siamo i primi a sostenere la mobilità sostenibile o le isole pedonali. Milano deve essere una città 8-80. Vivibile e sicura per bambini e anziani.

Ma Milano è anche la città del Rinascimento, del design, della moda, della creatività, della bellezza. La città della Scala, di Brera, di Sant’Ambrogio.Gli Expo Gate deturpano la prospettiva. Non ho ancora incontrato un cittadino o un amministratore che apprezzi la loro costruzione. Come anche da mio intervento in CC ci raccomandiamo tutti che vengano eliminati il giorno stesso in cui chiuderà Expo.


Iniziamo fin da oggi a programmare delle iniziative in Piazza Castello belle e di gusto. Se vogliamo i mercatini pensiamo ai mercatini come quelli di Natale di Merano. I turisti vanno a Merano anche solo per guardare. Se crediamo nell'area dei bambini, facciamola bella. Troviamo degli sponsor che creino delle belle aree gioco, con pavimentazioni adeguate, e arredi di qualità.

Pensiamo a ieri a Piano City. Si può e si deve fare.

Città aperta e di tutti non deve significare per forza brutto e mancanza di rispetto per chi vive (ho ricevuto molte proteste anche da residenti che all'idea della pedonalizzazione erano assolutamente favorevoli ma ora si sono ricreduti), a chi vive la città (moltissime le lamentele da cittadini che in piazza Castello non vivono, ma che amano Milano) e da chi lavora (ho ricevuto numerose mail di protesta da parte di studi professionali), non è questione di ricchi e poveri. Non si può denigrare un residente o un lavoratore in base alla zona in cui risiede o se dipendente o meno. Queste ideologie sono quelle che hanno rovinato la sinistra.


Abbiamo il dovere di puntare alto e volere il bello, in ogni iniziativa che facciamo. Una piazza piena di pattumiera invita a gettare altro pattume a terra. Un luogo pulito e lindo ti invita a tenerlo tale. Ogni iniziativa che sia in centro o in periferia deve essere fatta bene e deve essere di qualità bella.
 Alle spalle del Castello c 'è piazza del Cannone, c'è il parco. Gestiamo e organizziamo le iniziative in base alla necessità, location e opportunità.
Non credo che siccome la sovraintendenza non ha obbligo di esprimere un parere in quanto le attività sono provvisorie, possiamo organizzare tante brutte attività in modo continuativo. Il problema non cambia.



La nostra amministrazione sta facendo molto. E molte cose bellissime. Ma non vengono comunicate. La maggior parte dei cittadini non le conosce. Di questo ne abbiamo parlato molte volte. Ma il problema sussiste. Non lasciamo che i cittadini ricordino solo le bruttezze che rimangano di fronte agli occhi di tutti, perché quelle belle non le sanno.
 Rischiamo così fra due anni, caro Giuliano, che non sarai più il mio sindaco. Non perché deciderò spontaneamente di non seguirti, come sai hai tutto il mio appoggio oggi e nel 2016, ma perché perderemo tutto il sostegno di quei cittadini che hanno votato te solo perché stufi della Moratti, non  perché credevano  nelle politiche di centro sinistra. Senza quei voti, Milano rimarrà sempre in mano al centro destra. E allora altro che pedonalizzazione. Ci lasceranno nuovamente tutti a piedi con una gestione pessima, piena di buchi, ma in apparenza più efficace e meglio comunicata.



Chiedo a Pier /Chiara/Franco di farci avere, come MMC, la programmazione delle iniziative del prossimo futuro fino a settembre/dicembre (se si faranno i mondiali ricordiamoci che giocheranno sempre molto tardi alla sera per via del fuso e nella zona ci sono molti residenti). Chiedo inoltre a Pier di aumentare le strisce parcheggi moto su Foro Buonaparte perché i vigili stanno multando  le tantissime presenti, incrementate visto la pedonalizzazione della piazza.


Ricordo infine alla Giunta di tenere fede all'odg approvato dal CC che invita al rispetto del decoro della piazza.

Un caro saluto


            Elisabetta Strada

Ebook_antonucci
Comunicati stampa
25/03/2015 23:31 - LAVORO AGILE. UNA GIORNATA SPECIALE IN 300 UFFICI DA MILANO A CATANIA
25/03/2015 23:30 - SALUTE. FARMACIE COMUNALI APERTE PER ESAMI GRATUITI AI MILANESI
25/03/2015 23:30 - AMBIENTE. IL COMUNE ADERISCE ALL’INIZIATIVA “EARTH HOUR”
23/03/2015 21:30 - CONSIGLIO COMUNALE. DIMEZZATO IL NUMERO DELLE BENEMERENZE CIVICHE
23/03/2015 21:29 - MILANO. PISAPIA: "GRAZIE A CHI MI HA ESPRESSO STIMA E APPREZZAMENTO"
Mostra tutti i comunicati
I nostri link
Tag cloud
Cerca negli articoli
Mailing list
Rss
Movimento Milano Civica
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact