Milano come Londra
Quando ai milanesi piace fare la coda
Fabrizio Ravelli coglie un nuovo stile comportamentale dei nostri concittadini
Pubblicato: 25/03/2014 12:50:00

MILANO - Tra sabato e domenica le giornate del Fai hanno avuto un grande successo. Oltre 6.500 milanesi hanno visitato il Diurno di piazza Oberdan, quasi 5mila sono saliti all’ultimo piano di Palazzo Lombardia, 10mila hanno scelto la sede Rai di Corso Sempione. Per non parlare delle altre migliaia che hanno visitato altri luoghi aperti dal Fai, o le mostre d’arte. Ce n’è abbastanza per considerare il crescente fascino che il mettersi in coda esercita in questa città. Quando si tratta di impiegare il tempo libero alla ricerca del bello, due sono le correnti di pensiero. Cercare “l’angolino”, il luogo particolare che un passaparola da carbonari ci ha segnalato, oppure fare quello che moltissimi fanno, godendo della comunanza allargata, dell’esperienza condivisa. Questa scelta comporta il mettersi in coda. E si tratta di code chilometriche, di lunghissime attese che fanno lievitare le aspettative.
Ai milanesi, insomma, piace sempre di più fare la coda, sempre che si tratti di una coda che prelude a un piacere: nessuno si diverte a fare la coda alla Asl. La coda ha un suo fascino civile: mette alla prova la pazienza, genera autocompiacimento per la disciplina, per le cose ordinate ed egualitarie. È nota la tradizionale ammirazione per le code di popoli ritenuti più civili, per esempio gli inglesi che si mettono in coda anche quando sono in due. È così che i milanesi – si tratti di Klimt o di un panzerotto da Luini – mettono alla prova il proprio autocontrollo, e si capisce quanto ce ne sia bisogno.

di Fabrizio Ravelli

Fonte: repubblica milano
Ebook_antonucci
Comunicati stampa
25/03/2015 23:31 - LAVORO AGILE. UNA GIORNATA SPECIALE IN 300 UFFICI DA MILANO A CATANIA
25/03/2015 23:30 - SALUTE. FARMACIE COMUNALI APERTE PER ESAMI GRATUITI AI MILANESI
25/03/2015 23:30 - AMBIENTE. IL COMUNE ADERISCE ALL’INIZIATIVA “EARTH HOUR”
23/03/2015 21:30 - CONSIGLIO COMUNALE. DIMEZZATO IL NUMERO DELLE BENEMERENZE CIVICHE
23/03/2015 21:29 - MILANO. PISAPIA: "GRAZIE A CHI MI HA ESPRESSO STIMA E APPREZZAMENTO"
Mostra tutti i comunicati
I nostri link
Tag cloud
Cerca negli articoli
Mailing list
Rss
Movimento Milano Civica
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact