Bene Comune: Intervento al convegno
Capannori: Comune modello
Portato ad esempio per la politica ambientale adottata
Pubblicato: 28/11/2012 19:15:00

Capannori: è un Comune in provincia di Lucca, di 46.000 abitanti. Dal 2004 al 2009 s'è svolto il primo mandato del sindaco Giorgio Del Ghingaro; l'attuale è il secondo mandato (riconfermato nel 2009). Capannori s'è contraddistinto anzitutto per la politica ambientale adottata.

Nel 2005, l'Amministrazione Comunale ha introdotto la raccolta differenziata porta a porta, eliminando i cassonetti filo strada. Una vera e propria rivoluzione culturale, sociale e ambientale.

  • Culturale perché è passato il messaggio che i cittadini sono protagonisti del cambiamento, delle scelte amministrative e politiche, e che possono fare la differenza.
  • Sociale perché s'è costruito un nuovo senso d'identità territoriale, creandosi una comunità coesa che rispetta e valorizza il bene comune.
  • Ambientale perché la modifica del sistema di raccolta di rifiuti ha permesso l'abbattimento dei costi di conferimento in discarica, consentendo di fare investimenti di forte impatto ambientale come l'acquisto di mezzi ecologici, api a metano o elettrici.

Nel 2007, Capannori è il primo Comune d'Italia ad aderire alla strategia internazionale Rifiuti Zero entro il 2020. L'obiettivo quindi diventa ridurre il rifiuto indifferenziato a monte. Per riuscirci, Capannori ha dato vita a una filiera di interventi, che hanno portato ad avere, ad oggi un rifiuto non riciclabile pari soltanto al 18% del totale della raccolta.

Anche questi ulteriori traguardi sono stati possibili grazie ai cittadini. L'amministrazione, avendo capito il ruolo fondamentale delle persone e dell'impegno civico, ha proseguito la sua politica realizzando altre esperienze di democrazia partecipata, che hanno continuato a produrre il più grande e importante risultato per Capannori: la comunità ha consapevolezza dei beni comuni, del loro valore, e tutela il bene pubblico come risorsa per il benessere dell'intera collettività.

 

Un altro esempio degli incredibili risultati che si possono ottenere dalla partecipazione riguarda l'uso delle risorse di Bilancio:

Cinque serie di interventi per migliorare le scuole del territorio, dagli asili fino alle scuole medie: è in questo modo che i cittadini di Capannori hanno deciso di investire i 400 mila euro messi a disposizione dall'amministrazione comunale nell'ambito del bilancio socio-partecipativo. La scelta è stata presa mediante votazioni svoltasi dal 12 al 17 dicembre 2011 durante le quali la popolazione, compresi gli stranieri e i ragazzi da 16 anni in su, ha potuto esprimere la preferenza, su 21 progetti presentati, con un voto elettronico o ai seggi allestiti in Comune e sul territorio. Le opere pubbliche saranno realizzate dal Comune nel 2012.

Comune di CAPANNORI

Sindaco Giorgio Del Ghingaro: 53 anni, tributarista, sindaco di Capannori dal 2004. Ricopre anche il ruolo di Presidente di Federsanità Anci Toscana e di Responsabile Welfare e Sanità Anci Toscana.

Maria Panattoni, portavoce del sindaco: 32 anni, giornalista, laureata in Scienze Politiche all’Università di Pisa, in possesso di un Master di II livello in Comunicazione Pubblica e Politica ed esperta di tecniche di Pnl e Coaching.

Ebook_antonucci
Comunicati stampa
25/03/2015 23:31 - LAVORO AGILE. UNA GIORNATA SPECIALE IN 300 UFFICI DA MILANO A CATANIA
25/03/2015 23:30 - SALUTE. FARMACIE COMUNALI APERTE PER ESAMI GRATUITI AI MILANESI
25/03/2015 23:30 - AMBIENTE. IL COMUNE ADERISCE ALL’INIZIATIVA “EARTH HOUR”
23/03/2015 21:30 - CONSIGLIO COMUNALE. DIMEZZATO IL NUMERO DELLE BENEMERENZE CIVICHE
23/03/2015 21:29 - MILANO. PISAPIA: "GRAZIE A CHI MI HA ESPRESSO STIMA E APPREZZAMENTO"
Mostra tutti i comunicati
I nostri link
Tag cloud
Cerca negli articoli
Mailing list
Rss
Movimento Milano Civica
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact